Roberta Florio

ROBERTA FLORIO

ROBERTA FLORIO

Cos’è la dermatillomania, o disturbo da escoriazione

Un bisogno più o meno intenso e frequente di stuzzicarsi la pelle, per eliminare completamente quelle imperfezioni impossibili da ignorare, fino a provocarsi delle piccole o grandi lesioni: così si manifesta la dermatillomania, conosciuta anche come disturbo da escoriazione.

A tutti può capitare di cercare di eliminare occasionalmente un brufolo o una piccola imperfezione della pelle. Quando questo comportamento diventa frequente o regolare, arriva a causare delle vere e proprie escoriazioni, generando un disagio significativo alla persona e condizionandone diversi aspetti di vita, allora si parla di dermatillomania.

La dermatillomania può colpire donne e uomini di qualsiasi età: vediamo quali sono i sintomi, come capire se soffri di disturbo da escoriazione e quali sono le possibili soluzioni per risolvere in modo definitivo il problema.

Cos’è la dermatillomania

La dermatillomania è una condizione caratterizzata da un ricorrente stuzzicamento della pelle che può causare lesioni cutanee, e da ripetuti tentativi di ridurre o interrompere tale comportamento (American Psychiatric Association, 2013)”. Le azioni compiute possono essere varie: pizzicare, sfregare, mordere la pelle, oppure utilizzare strumenti come forbici, aghi cosmetici o pinzette. In ogni caso, si tratta di comportamenti che la persona sente di dover mettere in atto e che ha grande difficoltà a sopprimere, controllare o fermare.

Si può essere colpiti da questo disturbo con differenti gradi di intensità: in alcune persone, si può manifestare occasionalmente nei periodi di stress più intenso. In altre, la dermatillomania può essere invalidante: può essere portato avanti così di frequente e per un tempo così prolungato da compromettere la normale vita lavorativa e sociale della persona che ne è affetta.

Chi soffre di dermatillomania è portato a pensare che si tratti di una prigione senza via d’uscita. In realtà, con il giusto approccio, è possibile arrivare a una situazione completamente asintomatica, eliminando gli episodi dalla propria vita.

La dermatillomania è un disturbo ossessivo compulsivo?

Sebbene la dermatillomania sia stata inserita nel DSM 5 tra i disturbi dello spettro ossessivo-compulsivo, esistono delle differenze da tenere in considerazione. Il disturbo da escoriazione e il disturbo ossessivo compulsivo comportano due diagnosi differenti, seppur rientrando nella stessa categoria diagnostica e nonostante esista una percentuale di comorbidità.

Sono invece diverse le dinamiche, le cause che fanno scaturire la necessità di provocarsi escoriazioni. Alcuni iniziano in adolescenza, nell’età dello sviluppo, alcuni perché stanno affrontando un periodo delicato della propria vita, altre persone per problemi della pelle, altre per elaborare determinate emozioni.

Di conseguenza, anche le soluzioni da mettere in pratica per uscire dalla dermatillomania sono differenti. Ognuno ha la sua storia, il suo percorso, il suo vissuto.

Si possono però individuare sintomi specifici e ricorrenti, anche se con differenti gradi di intensità, che caratterizzano la dermatillomania. Ecco quali.

I sintomi del disturbo da escoriazione

I principali sintomi della dermatillomania consistono nello stuzzicare la pelle e le sue imperfezioni, come lesioni già presenti, cicatrici, calli, brufoli, crosticine di varia origine (anche causate da precedenti episodi di dermatillomania). Talvolta, gli episodi possono interessare anche porzioni di pelle priva di imperfezioni. Le zone più facilmente colpite sono quelle più accessibili, quindi la pelle del volto, delle braccia, delle gambe e dei piedi, il petto, le spalle.

Durante l’episodio di dermatillomania, la persona prova un senso di allentamento della pressione e distacco dalle emozioni negative. È un momento dedicato solo a se stessi, nel quale si entra quasi in uno stato di trance, di relax, che rende difficoltoso smettere.

Si può sviluppare quindi una vera e propria situazione di dipendenza da questi gesti apparentemente rilassanti e benefici, nella percezione di chi li mette in atto.

Successivamente subentra invece un senso di colpa e di vergogna per le evidenti lesioni, che possono condizionare negativamente le interazioni sociali. Può emergere, infatti, il desiderio di evitare tutte quelle occasioni nelle quali le lesioni possono essere viste da altre persone.

I sintomi della dermatillomania possono comparire a qualsiasi età. Non di rado, i primi episodi si manifestano in adolescenza, con i cambiamenti del corpo e della pelle, ad esempio con la comparsa dell’acne. Ma anche in età più avanzata forti condizioni di stress possono dare origine al disturbo da escoriazione. Si tratta di un disturbo più frequente nella popolazione femminile, ma che può colpire anche ragazzi e uomini.

I sottotipi del disturbo da escoriazione

Nel 2001 sono stati individuati tre sottotipi di dermatillomania, sulla base delle differenze tra i comportamenti messi in atto da chi soffre di questo disturbo. Distinguerli è importante, per poter individuare anche il più efficace percorso terapeutico.

  • Comportamento compulsivo focalizzato

È un comportamento messo in atto consapevolmente, in risposta a emozioni negative intense o a momenti specifici di forte stress.

  • Comportamento impulsivo automatico

Viene messo in atto in modo inconsapevole o scarsamente consapevole, quando la concentrazione è fissa su altro: mentre si guida, si parla al telefono, si legge, si guarda la televisione…

  • Comportamento misto

In questo caso, i comportamenti consapevoli si alternano ad altri che avvengono in modo automatico e inconsapevole.

Come risolvere la dermatillomania? I trattamenti e le cure disponibili

Sconfiggere la dermatillomania è possibile ma, per farlo, è necessario un approccio olistico, che prenda in considerazione tutte le cause e le concause e che permetta di agire su diversi fronti. Solo in questo modo è possibile arginare il problema e raggiungere una situazione di completa asintomaticità.

Nella maggior parte dei casi risulta fondamentale un percorso psicologico, che consente di mettere a fuoco le motivazioni che spingono a praticare le escoriazioni. La psicoterapia aiuta a portare alla luce ciò che il corpo e la mente, attraverso la dermatillomania, stanno chiedendo di ascoltare.

In alcuni casi può essere necessario intraprendere anche un percorso farmacologico, ma è importante tenere conto di quanto appena detto: da soli, i farmaci posso portare a una risoluzione momentanea. Difficilmente sono sufficienti a prevenire una futura nuova insorgenza del disturbo.

Il percorso di cura, comunque, dovrà essere elaborato a misura delle specificità della singola persona che soffre del disturbo da escoriazione.

Quelli citati, però, non vanno considerati come percorsi obbligatori: a seconda dei casi, può essere sufficiente intervenire con rimedi da mettere in atto nel quotidiano per far sì che gli episodi di diradino, fino a sparire.

Spesso, quando affianco le persone nella lotta alla dermatillomania, il percorso inizia dalla cura della pelle, per poi diventare molto di più. Eliminando quelle imperfezioni che fungono da trigger, ovvero che stimolano il desiderio di pizzicare la pelle, è possibile ridurre gli episodi lesivi, accompagnando la persona verso quei risultati che verranno visti come primi traguardi raggiunti e come fonte di ulteriore motivazione.

Allo stesso modo, anche il make up può giocare un ruolo cruciale e instaurare una positiva spirale di fiducia nella persona che si rende conto di riuscire a resistere alla tentazione di stuzzicarsi la pelle.

Ancor più importante, queste attenzioni per molte persone costituiscono le prime occasioni di ascolto di sé dopo tanto tempo. Gli spazi quotidiani dedicati a prendersi cura della propria pelle diventano anche momenti nei quali si torna a prestare attenzione al proprio benessere, alle abitudini che fanno stare bene, per poi estendere questo approccio anche ad altri aspetti, andando così a migliorare la propria vita, a ridurre e a gestire differentemente le emozioni negative che sono alla base della dermatillomania.

Cosa fare se credi di avere la dermatillomania?

Se credi di soffrire di dermatillomania, il primo passo da fare per sconfiggere questo nemico per sempre è rivolgerti a chi conosce bene questo disturbo e può aiutarti a mettere in atto i primi passi concreti per contrastarlo.

Tramite la mia esperienza diretta, ho imparato che chi soffre di dermatillomania ha bisogno innanzitutto di essere capito e di vedere riconosciuta la propria sofferenza. Poter avere a disposizione dei primi rimedi concreti per arginare il problema, poi, è fondamentale per ritrovare fiducia nella possibilità di liberarsi per sempre di questo disturbo.

Senti di avere un rapporto con la tua pelle che condiziona negativamente la tua vita?

Fai ora il primo passo per riprendere il controllo

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO